Treviso YogaDay 2015

Extreme for Treviso YogaDay 2015: ospiti internazionali e 40 eventi

Cinque sessioni plenarie, 3 master class, 17 workshop per adulti e bambini, 3 momenti musicali, la tavola rotonda, la mostra di mandala, l’expo olistico: sono i numeri del Treviso YogaDay 2015, la Giornata della Consapevolezza, il primo festival di yoga e meditazione nella Marca Trevigiana, che si terrà domenica 13 settembre, dalle 8 alle 20, nelle piazze e sotto i portici del Quartiere Latino.

Il Treviso YogaDay, che chiude la Settimana dello Sport e della Consapevolezza promossa dall’Amministrazione comunale, si differenzia da altre manifestazioni analoghe su scala nazionale per essere aperto a tutti, adulti e bambini, praticanti e non praticanti, ed essere interamente gratuito.

Chi non conosce lo yoga potrà dunque avvicinarsi per la prima volta a questa antichissima disciplina e sperimentare direttamente i benefici che porta al corpo, alla mente e allo sviluppo della parte migliore di sé, guidato da insegnanti qualificati di alcuni dei più noti centri yoga della provincia e nazionali.

Le millenarie pratiche dello yoga, sviluppate dai rishi (saggi) vedici per favorire l’elevazione della coscienza e l’unione dell’umano con il divino (la parola yoga in sanscrito significa “unione”), sono riconosciute anche dalla medicina occidentale come benefiche per il corpo e per la mente, sempre più consigliate anche dai medici per prevenire e lenire dolori fisici, specie alla schiena, per combattere ansia, stress e depressione, le “malattie” per eccellenza delle società cosiddette “avanzate”.

Organizza l’associazione culturale cuoriDILUCE

A organizzare il Treviso YogaDay è l’associazione culturale cuoriDILUCE, fondata a marzo di quest’anno con l’obiettivo di diffondere la conoscenza dello yoga e di altre discipline olistiche e, nello specifico, di realizzare questo festival e altri eventi.

Fanno parte del direttivo Cristina Pissacco, Michele Chiariello, Corrado Ricciardi, Francesca Nicastro e Luciana Barbon. L’associazione è stata fondata per poter dare continuità nel tempo ad un evento che punta a consolidarsi e a crescere insieme ai suoi partner e sponsor.

Per promuovere il Treviso YogaDay l’associazione cuoriDILUCE edita il semestrale Yogazine in cui si può trovare anche il calendario delle attività delle scuole yoga aderenti.

Il Treviso YogaDay 2015: tutte le novità

Il colore che caratterizza il Treviso YogaDay 2015 è l’azzurro ciano, colore del quinto chakra, punto energetico del corpo umano importantissimo, secondo le discipline dello yoga e dell’ayurveda, collocato all’altezza della gola. Se l’apertura del cuore (quarto chakra, colore verde) è il presupposto di ogni relazione autentica (era il messaggio del Treviso YogaDay 2014), la pulizia della parola, la sua verità, la sua chiarezza è ciò che rende la comunicazione con gli altri realmente capace di creare unione, amicizia, fratellanza.

Yoga in piazza Università (Area Diamante)

In piazza Università sarà yoga per tutti dalle 8 alle 20 con sessioni plenarie che si succederanno per tutta la giornata con pausa solo nelle ore più calde (mentre i workshop e altre attività continueranno anche nelle ore centrali).

Insegnanti di numerose scuole e tradizioni si alterneranno sul palco a guidare sessioni di intensità differenti. Sarà un’occasione unica per sperimentare diversi stili di yoga, non ci si potrà annoiare. La prima plenaria si terrà alle 8 con pratiche per il risveglio del corpo e della mente, seguirà poi una pratica dedicata alla ricarica energetica per finire la mattinata con una lezione di yoga dinamico seguito da una meditazione.

Nel pomeriggio le sessioni plenarie riprenderanno alle 17.30 con una pratica yoga per la rigenerazione profonda e una di meditazione in movimento.

Special guest 2015 è Jayadev Jaerschky, fondatore della Scuola Europea di Ananda Yoga, che alle 9.30 guiderà una pratica con gli Esercizi di Ricarica di Paramhansa Yoganada, uno dei primi maestri indiani che, nei primi decenni del Novecento, ha portato lo yoga in Occidente.

Proporranno pratiche plenarie le scuole Ananda Marga Center Treviso (8.00), Centro culturale Estrada (10.30), Centro culturale Karuna (17.30), Centro Yoga Yoko (18.30).

La chiusura del Treviso YogaDay 2015 si terrà alle 19.30 con la cerimonia di ringraziamento e il saluto alla città, preceduta dalla meditazione dinamica a cura del Centro Yoga Yoko.

Master class sotto i portici (Area Loto)

La principale novità 2015 sono gli stage advanced per chi già pratica yoga (e può dimostrarlo portando la tessera del suo centro yoga) e vuole approfondire temi specifici.

Il programma ne prevede tre, condotti da: Fabio Manfredi Krishna Bhakti das (Centro culturale Karuna), Sara Conte Ma Dhyan Maitri (Centro Yoga Yoko) e un insegnante del Centro culturale Estrada. Si lavorerà sugli asana di equilibrio “tra terra e cielo” in piedi, sulle braccia e da seduti (9.45-10.45); sulla sequenza “terra, acqua, aria e fuoco”, focalizzata sugli asana che fanno entrare in connessione con gli elementi vitali (10.45-11.45); sulle posture come strumento di elevazione vibratoria (17.30-18.30).

Le master class, a numero chiuso con prenotazione obbligatoria dal sito internet, si terranno sotto i portici lungo Riviera Giuseppe Garibaldi.

Non solo yoga: ed è workshop-mania (Area Luna e Area Sole)

Treviso YogaDay non è solo yoga, ma tante altre discipline utili a ritrovare il benessere del corpo e l’equilibrio interiore. Sono una ventina i workshop, tutti gratuiti, a cui si potrà partecipare. Spaziano dalla musicoterapia al Qi Gong, dalla medinamica alle danze dell’universo, dal risveglio dei chakra, alla riscoperta delle qualità dell’anima, dai tamburi al trekking urbano art yoga, dallo yoga kundalini al potenziamento del terzo occhio, dal pranayama (tecniche di respiro) al Tai Chi, allo yoga kundalini .

Numerose, differenti tecniche e pratiche che mirano tutte però a un unico obiettivo: far star meglio il corpo e la mente per rendere più recettivo il cuore all’apprendimento dei valori universali dello yoga, presenti in testi di grande profondità come la Bhagavad Gita, a cui è dedicato uno specifico workshop (ore 13-14).

La tavola rotonda “Consapevolezza, alimentazione ed economia”

Un tema che non poteva certo mancare nell’anno dell’Esposizione Universale a Milano dedicata a “nutrire il pianeta”. Il Treviso YogaDay offre una riflessione su consapevolezza, alimentazione ed economia dal punto di vista dello yoga.

Quale relazione intercorre tra una consapevolezza evoluta di Sé e del Creato e un modo di procurarsi il cibo e alimentarsi più sani e rispettosi? E quale impatto possono avere le scelte individuali sul sistema economico?

Si confronteranno, stimolati da Michele Chiariello dell’ass. cuoriDILUCE, alcuni maestri e ricercatori spirituali: Guru Javier Eugenio Ferrara (RedGFU), Jayadev Jaerschky (Ananda Assisi) e Fabio Manfredi (Centro culturale Karuna).

La tavola rotonda si terrà a partire dalle 15.30 nell’auditorium Santa Croce.

Gong, raga e tanta musica

La musica è un mezzo straordinario di espansione ed elevazione della coscienza. Il Treviso YogaDay sarà innervato di vibrazione sonore e melodie bellissime, raramente ascoltabili in città. Uno dei protagonisti sarà il Gong, strumento millenario originario della penisola indiana, da molte tradizioni considerato sacro, simbolo dello spirito.

Fin dal primo mattino i gonghisti di Gong Master Team offriranno performance tra ogni sessione plenaria in piazza Università. Saranno invece la Masala Vibrations e il Trio Mishra a suonare al momento musicale del mattino e al Raga della Sera.

Oltre i Gong a far vibrare di sonorità inusuali le piazze del Quartiere Latino saranno l’handPan, il Daf, le campane tibetane, i tamburi e tanti altri strumenti della tradizione musicale dell’Oriente.

L’Expo olistico e mostra dei Mandala (Area Luna)

Le tante associazioni, scuole, centri che aderiscono al Treviso YogaDay accoglieranno i partecipanti ai loro stand per condividere le proprie attività. Sarà un percorso di conoscenza, dentro e fuori l’universo dello yoga e del benessere attraverso soprattutto l’incontro e la possibilità di confrontarsi con chi pratica, insegna, propone attività.

In piazza dell’Umanesimo Latino un’esposizione di coloratissimi mandala sarà una gioia per gli occhi e per i cuori di grandi e piccini.

Spazio Bimbi (Area BimBo)

Ai bambini è dedicato un laboratorio speciale presso AreaBimBo (Cerchio di Grom): “La leggenda del pesce che diventò uomo”, una storia fantastica per divertirsi e imparare valori profondi, un bagaglio prezioso per la vita. Il laboratorio avrà inizio alle 9.30 per concludersi alle 10.15. Si ripeterà poi alle ore 10.30.

Le scuole yoga aderenti

Il Treviso YogaDay è nato e cresciuto grazie al sostegno di alcune scuole e centri yoga che hanno buttato il cuore oltre gli ostacoli, si sono messi a lavorare insieme e hanno creduto nel progetto.

Sono: il Centro Yoga Yoko e Maitri, il Centro culturale Estrada, il Centro culturale Karuna, l’Ananda Marga Center Treviso.

Alle scuole storiche che hanno promosso l’edizione dell’anno scorso, quest’anno si sono aggiunte: Ananda Yoga, Muladhara Yoga, l’associazione culturale Espande e l’associazione Sorgente centro autorizzato di Accademia italiana Shiatzu-Do.

Aderiscono al progetto anche l’associazione di gonghisti Gong Master Team e l’ads Stone Temple TAO.

Gli Sponsor e i Partner

Il Treviso YogaDay gode del patrocinio del Comune di Treviso e della collaborazione di Fondazione Cassamarca e Quartiere Latino con tutte le sue attività commerciali.

Può inoltre contare su numerosi sponsor: BLS Breath of Life Studio, EcorNaturaSì, Kiwiny, San Benedetto Acqua Minerale Progetto Ecogreen, Hausbrandt Caffè, BW Premier BHR Treviso Hotel, Extreme Idee in movimento, società di servizi di stampa e comunicazione, B&B Mille Mandorli.

Fotografi ufficiali dell’evento sono Arcangelo Piai e Federica Donadi.

Uno speciale ringraziamento va agli Alpini dell’Associazione Nazionale Alpini (A.N.A.) – Sezione di Treviso per il generoso supporto nell’allestimento degli spazi.

I luoghi del Treviso YogaDay

Il Treviso YogaDay si svolgerà nelle piazza del Quartiere Latino di Treviso, a due passi dal centro storico, luogo particolarmente suggestivo per elementi architettonici e naturalistici.

In caso di mal tempo l’evento è confermato e si svolgerà negli spaziosi locali del BHR Treviso Hotel di Quinto di Treviso, sponsor tecnico dell’evento.

YogiBag

Tra i gadget 2015 ci sarà anche la YogiBag, lo zainetto del praticante yoga, con dentro una selezione di dolcezze a prova di yogi. Con un piccolo contributo si potrà avere un ricordo della giornata e portarselo con sé tutto l’anno nelle proprie attività yogiche o sportive.

Chi lo prenota, e fa una donazione, aiuta la onlus NEOHR, impegnata nella ricostruzione del Nepal e il Treviso YogaDay 2016.

DI FRANCESCA NICASTRO 11 SETTEMBRE 2015 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *